Sindrome dell'impostore: riconoscerla e comprenderla, parte 2

In questo episodio di TUN TV, la dott.ssa Crystal Rose intervista la dott.ssa Loren M. Hill, fondatrice di The Acclivity, sull'affrontare la sindrome dell'impostore.

Dott.ssa Rose: Benvenuto su The University Network TV, dove scansioniamo il mondo per offrire agli studenti, alle loro famiglie e agli educatori i migliori consigli per il successo degli studenti. Sono il tuo ospite oggi, dottor Crystal Rose. In questo spettacolo di consulenza universitaria, stiamo esplorando il curriculum nascosto nella nostra serie su "Navigazione accademica: affrontare la sindrome dell'impostore". Bentornato alla seconda parte. 

Mentre continuiamo a esplorare la Sindrome dell'Impostore nella prima parte, discutiamo di cosa si tratta e perché accade. Forse è qualcosa che ti sta succedendo. Forse ti sta trattenendo. Forse conosci qualcuno che forse non sta nemmeno facendo domanda per una certa scuola, anche in questo ambiente di test facoltativo.

Bene, ci sono modi per affrontarlo e per aiutarci attraverso questa esperienza. Per questa serie, abbiamo invitato un ospite molto speciale, la dottoressa Loren M. Hill, psicologa clinica autorizzata e imprenditore di successo. Si dedica ad aiutare gli altri a raggiungere il loro massimo potenziale attraverso la sua compagnia, The Acclivity.

Benvenuto, dottor Hill.

dott. Collina: Grazie mille per avermi riaccompagnato, dottoressa Rose.

Dott.ssa Rose: Nella prima parte, hai condiviso l'aspetto della sindrome dell'impostore in varie condizioni e circostanze. Quindi, dovremmo cercare soluzioni dalle università o dai datori di lavoro per apportare modifiche alle loro politiche?

dott. Collina: Assolutamente, dovremmo guardare a loro per cambiamenti e soluzioni. Spesso nella società, guardiamo alla persona che potrebbe sperimentare quella cosa - in questo caso, stiamo parlando della sindrome dell'impostore - per trovare la soluzione. Ma in realtà, non è così che funziona. Se qualcuno si sente come se non appartenesse, si sente come un estraneo – immagina se eri un host o una hostess e avevi qualcuno, ed era l'unico che gli somigliava o parlava una lingua particolare, li inviteresti a entrare, li ospiteresti e li presenteresti ad altri. Quindi, questa è una soluzione che le università e le istituzioni possono fare è: "Wow, abbiamo diversità e iniziativa, stiamo cercando di coinvolgere queste persone". Non basta portarli dentro. Devi essere un buon padrone di casa.

Dott.ssa Rose: Quindi, se ci potessero essere uno o due cambiamenti che consiglieresti dal punto di vista universitario, quale sarebbe?

dott. Collina: Direi che una delle prime cose è avere solo una certa consapevolezza. Sii consapevole. Non basta avere una politica. Devi essere consapevole di quale sia il risultato. Quindi, se la tua politica è aumentare la diversità, va bene, bene. Ora, cosa accadrà quando individui diversi entrano in quello spazio? Quindi, consapevolezza. 

La seconda cosa è davvero facile. Basta avere un partner o un programma di amici. Abbiamo programmi di tutoraggio. Abbiamo i club. Abbiamo tutte queste cose. Ma non so se ci sia uno scopo diretto per collegare le persone per assicurarsi che rimangano e si sentano i benvenuti. 

Dott.ssa Rose: Mi piace questo: diversità, inclusione, equità, ma anche appartenenza. E la rivoluzione dell'inclusione sta davvero lì, ciò che hai condiviso. Quindi, quali sono alcune delle soluzioni, alcuni esercizi tangibili quando qualcuno sta vivendo la sindrome dell'impostore? Cosa ha a che fare con la biografia di una persona?

dott. Collina: Se lo senti, l'università potrebbe non saperlo. Potrebbero non vederlo. I tuoi amici, i tuoi colleghi, i tuoi compagni di classe potrebbero non vederlo. Spesso inizia con l'individuo – mi sento come se non appartenessi. Quindi, direi, guardati intorno e vedi quali sono già i tuoi risultati. Se ci sei, probabilmente meriti di esserci. Direi che persone di diverse categorie ce l'hanno fatta non solo perché riempiono una scatola. È perché hanno lavorato così duramente per arrivare dove sono. E molte volte hanno lavorato più duramente di altri per arrivarci. Quindi, esamina i tuoi risultati e sono sicuro che dirai: "Sai una cosa, forse appartengo a qui". 

Dott.ssa Rose: Adoro questo: rivedere i tuoi risultati per capirlo davvero. Ci sono altri modi tangibili per diminuire i sentimenti della sindrome dell'impostore? Altri tipi di esercizi che gli studenti possono fare?

dott. Collina: Sì. Una delle cose che direi, insieme alla revisione dei tuoi risultati, è che qualcun altro te le legga. A volte, pensiamo: "Uh, ho appena fatto tutte queste cose e naso alla mola" e "Sto solo facendo quello che devo fare". Ma se qualcuno ti legge i tuoi successi, potresti dire: "Wow, sono davvero fantastico" oppure diranno: "Sai una cosa, sei davvero fantastico". Quindi ascoltarlo nella voce di qualcun altro lo esternalizza e ti dà un altro senso di convalida.

Dott.ssa Rose: Ecco qua: modi tangibili per navigare e affrontare la sindrome dell'impostore. Consigli fantastici come sempre, dottor Hill.

dott. Collina: Il piacere è tutto mio. Grazie, dottoressa Rose.

Dott.ssa Rose: Grazie mille per esserti unito a noi in questo episodio del programma televisivo di The University Network. Sono il tuo ospite, dottor Crystal Rose. Alla prossima volta su TUN TV.

Questa intervista è stata modificata per chiarezza.

Per interviste più esclusive con esperti che condividono le loro conoscenze per aiutare gli studenti ad avere successo, controlla TUN TV!


Correlata:

Sindrome dell'impostore: riconoscerla e comprenderla, parte 1

Argomenti popolari delle interviste agli esperti

Accademico ATTO Riprendono le ammissioni AP Iscrizione alla Business School Scegliere un Collegio La scelta della scuola di specializzazione App della coalizione Ammissioni al college Applicazione universitaria Saggio di domanda universitaria Club universitari Saggio universitario Vita da matricola del college Alloggiamento universitario Intervista al college College Prep Classifiche universitarie Sport universitario App comune Community College Lettera di presentazione Dorm vita Azione precoce Decisione iniziale Imprenditoria extracurriculars FAFSA Aiuto finanziario Appello per aiuti finanziari Per i genitori Anno da matricola Anno sabbatico GMAT Sovvenzioni GRE Atleti delle scuole superiori Società d'onore Sindrome di Imposter stage Colloquio Lavoro Ricerca di lavoro Leadership Lettere di raccomandazione Majors Suggerimenti per la memoria Salute Mentale Networking Nutrizione Lezioni online Strategie di classe online Ricerca lavoro pandemica Pagare per il college Pagare la scuola di specializzazione Personal Finance Dichiarazioni personali Raggiungi le scuole CV SAT Borse di studio Giustizia Sociale Test standardizzati Vita da studente Prestiti studenteschi Student Success Consigli di studio Saggi supplementari Test facoltativo Transfer Transizione al college Viaggi Volontariato Perché noi saggio