I 10 migliori punti di transizione dalla scuola superiore all'università, parte 2

In questo episodio di TUN TV, il Dr. Crystal Rose intervista April Paris-Joseph, fondatore di Paris Educational Solutions, sui primi 10 punti di transizione dalla scuola superiore all'università.

Dott.ssa Rose: Benvenuto su The University Network TV, dove scansioniamo il mondo per offrire agli studenti, alle loro famiglie e agli educatori i migliori consigli per il successo degli studenti. Sono il tuo ospite oggi, dottor Crystal Rose. In questo spettacolo di ammissione al college, stiamo esplorando la serie Adulting intitolata "Ma mia mamma lo fa! I 10 migliori punti di transizione dalla scuola superiore all'università." Bentornato alla seconda parte. 

Studenti, queste sono cose che vorrete fare, ora che vi siete guadagnati il ​​posto che le spetta dall'altra parte del processo di ammissione. Genitori, questi sono anche per voi, se avete studenti che andranno al college questo autunno. E non vorrai perderti il ​​nostro altro episodio in cui presentiamo il le prime cinque cose che i genitori devono fare prima che i loro figli partano per il college.

Per la conversazione di oggi, abbiamo invitato April Paris-Joseph di Paris Educational Solutions. Benvenuto aprile. 

Va bene, c'è il numero cinque della lista faccende domestiche

Parigi-Giuseppe: Faccende domestiche. Bene, la domanda è: "Posso farlo?" Sai, in molti dormitori, penso che molti genitori pensino alla situazione del dormitorio come a un corridoio di stanze e poi a un bagno comunitario in cui qualcun altro sta entrando e sta pulendo. Ma il tuo studente potrebbe essere ospitato in un quad con un bagno nel mezzo e il college non manderà qualcuno lì per pulirlo. Quindi, sanno cosa stanno facendo? Sanno davvero come pulire il bagno? Francamente, diciamo solo che è disgustoso se non lo fanno. 

Quindi, si spera, abbiano imparato questo e anche alcune cose che sono anche di base. Forse hanno un dormitorio tradizionale. Capiscono che spolverare conta davvero? E sanno come tirare fuori la scopa e spazzare quel pavimento e, di tanto in tanto, scuotere i tappeti della loro zona, e cose del genere. Si somma.

Dott.ssa Rose: Questi sono esempi davvero eccellenti e in particolare ora durante il COVID. Il numero quattro della lista, ce l'ho pulizia di base.

Parigi-Giuseppe: Sì. Voglio dire, penso di sì. Penso che tu l'abbia toccato quando hai detto COVID. Quindi, è davvero importante. Stanno disinfettando il loro spazio di tanto in tanto e si rendono conto, ancora una volta, che questa è la tua casa. Quindi, tutte quelle cose a cui eri abituato crescendo – di cui qualcun altro si prende cura per mantenere la tua casa un luogo vivibile, sicuro e igienico – devi farle da solo. 

Quando stavamo chiacchierando prima di questo, stavamo dicendo come alcune persone dicono: "Non indossare le scarpe nella tua stanza del dormitorio". Beh, pensaci, almeno togliti le scarpe. A casa mia ci togliamo le scarpe alla porta perché l'esterno è disgustoso e non lo voglio nei miei tappeti. 

Quindi, potresti pensare di creare una stanza senza scarpe nella tua regola del dormitorio per la tua stanza del dormitorio. Ogni quanto cambi le lenzuola? Ho chiacchierato con una ragazza la cui figlia era una matricola in Virginia, e lei mi ha detto: "Stava arrivando per il weekend dei genitori e mia figlia ha detto: 'Oh, puoi portarmi altre lenzuola?' E io ho detto: 'Perché?' E lei disse: 'Non li ho ancora cambiati.' E io ho detto: 'Vengo per il weekend dei genitori, tutto qui. Stai sudando nelle lenzuola. Cambiali.' "

Io, personalmente – e questo è meno un adulto ma solo una mia cosa personale – lascio sempre una matricola del college in un dormitorio con una scatola Costco di guanti in lattice. Questo perché i dormitori sono - li chiamo - una capsula di Petri. E la verità è che non sai mai chi sarà accanto a te, lasci quali fluidi corporei dove, in una stanza del dormitorio. Quindi, avere quei guanti e alcune salviette disinfettanti potrebbe essere una sfortunata necessità.

Dott.ssa Rose: Molto intelligente. E sai anche pensare di portare anche le mascherine, perché a volte il dormitorio potrebbe non averle nemmeno.

Parigi-Giuseppe: Giusto.

Dott.ssa Rose: Davvero un buon consiglio. Il terzo del conto alla rovescia è il check-out supporto accademico

Parigi-Giuseppe: Pensiamo a quello che è successo prima: stai iniziando ad avere problemi in una classe, sei seduto nella tua stanza, stai un po' piagnucolando per l'arrivo di tua madre e tuo padre e forse loro dicono: "Oh, tu Parlerò con il tuo insegnante. Abbiamo bisogno di trovarti un tutor?" – questo genere di cose, e lo stanno gestendo. Ma ora vai al college da solo. Quindi, se ti siedi in quella stanza da solo sperando che qualcuno ti dia una guida, sei nei guai.

E la scuola non è quella che era al liceo. Anche per i nostri studenti migliori, più organizzati e con i migliori risultati, questo è un cambiamento nel modo in cui funzionano il mondo e la giornata. Quindi, consiglio a tutti i miei studenti durante la loro prima settimana nel campus di assicurarsi dove sia il supporto accademico. Sapere dove troveresti un tutor se ne avessi bisogno. Sapere dove si trova il centro di scrittura. Scopri chi è il tuo consulente accademico. E preparati a utilizzare queste risorse, conosci come e sii pronto a usarle se ne hai bisogno perché sei da solo.

Dott.ssa Rose: Assolutamente. Se hai ricevuto un'e-mail dal tuo consulente accademico o dal tuo consulente alla pari, per favore riscrivi.

Parigi-Giuseppe: Assolutamente. 

Dott.ssa Rose: Questo è sicuramente il momento giusto. E anche parlare con il bibliotecario.

Parigi-Giuseppe: Si assolutamente. Penso che i bambini siano abituati a fare del tipo: "Oh, posso usare questo articolo online". Ma ti sei trasferito al college, quindi potrebbero davvero aspettarsi che tu legga, diciamo, la Costituzione per la Bolivia perché stai facendo un rapporto sulla storia della Bolivia, l'attuale Costituzione. Come lo trovi? Da dove viene? E i bibliotecari sono grandi risorse, così come i tutor tra pari e i servizi accademici. Sono davvero lì per aiutarti e assicurarti di avere successo. 

Dott.ssa Rose: Bene. Il numero 2 del conto alla rovescia è per alcune persone che potrebbero aver bisogno di farlo: prendi il tuo Alloggi trasformati. 

Parigi-Giuseppe: Questo è davvero un grosso problema perché le leggi tra ciò che è richiesto da una scuola superiore e ciò che è richiesto da un college non sono le stesse. Quindi, la regola pratica – consiglierei a qualsiasi studente in questa posizione di assicurarsi che conoscano e comprendano profondamente le leggi, ma la regola pratica – è che al liceo, sono tenuti ad aiutare per assicurarsi che tu possa avere successo e prosperare.

Al college, devono solo assicurarsi che il campo di gioco sia uniforme. Quindi, questa è davvero una barra diversa, ed è più facile definire quella barra quando parliamo, ad esempio, di un problema uditivo o visivo, o anche di un problema fisico che necessita di una sistemazione. Quindi, assicurarsi che ci sia accesso per sedie a rotelle, assicurarsi di avere un carattere più grande o la possibilità di avere un apparecchio acustico, magari un altoparlante strettamente per te, è davvero facile. 

Ma quando iniziamo a parlare di cose che entrano negli IEP e nei piani 504 come i tempi supplementari, c'è più di un'analisi soggettiva: ciò di cui hai bisogno. Quindi, lo studente deve entrare in quell'ufficio e assicurarsi che il numero uno soddisfi tutti i requisiti burocratici per qualificarsi e ottenere tutto ciò. 

E poi una volta che sono qualificati, spesso devono parlare con ogni singolo professore e gestirlo. Alcuni professori potrebbero respingere, e non è un processo così semplice come quando mamma e papà si occupavano delle scartoffie. E devi farlo ogni trimestre. Ogni classe, ogni trimestre, devi passare attraverso questo processo. È una grossa fetta di lavoro da fare.

Dott.ssa Rose: È molto istruttivo ed è molto importante che le persone capiscano che questo è un processo. E abbiamo un altro video in cui si parla di test neuropsicologici. Questo potrebbe essere il momento: se sospetti che ci possa essere un disturbo dell'elaborazione o una sorta di disturbo dell'apprendimento, non hai ottenuto un piano IEP al liceo, questo potrebbe essere il momento di farlo. E quindi abbiamo un altro episodio su questo. Puoi verificarlo.

Bene. In cima alla lista per adulti c'è, hai indovinato: budgeting. Cosa dovrebbero sapere gli studenti a riguardo?

Parigi-Giuseppe: Sì. Lo riassumo abbastanza facilmente: ha un budget, attieniti al tuo budget.

Questo è più o meno ciò a cui si riduce. È difficile. Penso che da adulti sottovalutiamo e dimentichiamo. Torna indietro e ricorda quando avevi un budget per la prima volta e hai detto: "Oh, risparmierò il 10 percento", e poi non l'hai mai fatto. 

E capisci quanto costano le diverse cose? Ho un ragazzo fantastico con cui ho lavorato in questo ciclo passato: un ragazzo fantastico che ha deciso che avrebbe comprato un'auto e i suoi genitori hanno semplicemente perso la testa, e lui ha detto: "Ho abbastanza per comprare l'auto".

Certo, puoi comprare quella macchina. Puoi assicurare l'auto? Puoi mantenere l'auto? Puoi mettere benzina in macchina? Cosa succede quando l'auto ottiene una gomma a terra a caso? E quindi, capendo, penso, come studenti, pensano che il budget sia solo questo numero e non capiscono tutta la crescita accidentale di ciò che quel numero potrebbe creare o significare.

E poi ci sono anche gli accordi tra una famiglia. Chi compra i libri? Francamente, chi compra questi libri quando entrano in una libreria? Prendono una carta di credito, la strisciano e ottengono tutti i libri che vogliono? In contanti in anticipo? Nuovo di zecca? O forse i genitori non lo pagano, ma è meglio che tu vada a prendere dei libri usati. Forse i bambini devono capirlo. Stiamo affittando e qual è il limite? Attenersi al budget. È difficile, ragazzi.

Dott.ssa Rose:  Parola facile ma difficile. E, non dimenticare che c'è il Strumento di sconto per studenti TUN dove puoi trovare non solo sconti locali ma anche sconti online.

Ecco qua: le 10 migliori transizioni adulte per le matricole del college in ascesa. Lista fantastica come sempre, aprile. Grazie per essere nello show di oggi. E di seguito troverai un link al suo articolo su questo.

Grazie mille per esserti unito a noi in questo episodio del programma televisivo di The University Network. Sono il tuo ospite, dottor Crystal Rose. Alla prossima volta su TUN TV.

Questa intervista è stata modificata per chiarezza.

Per interviste più esclusive con esperti che condividono le loro conoscenze per aiutare gli studenti ad avere successo, controlla TUN TV!


Correlata:

I 10 migliori punti di transizione dalla scuola superiore all'università, parte 1

Le 5 migliori cose che devi fare prima che tuo figlio vada al college

Argomenti popolari delle interviste agli esperti

Accademico ATTO Riprendono le ammissioni AP Iscrizione alla Business School Scegliere un Collegio La scelta della scuola di specializzazione App della coalizione Ammissioni al college Applicazione universitaria Saggio di domanda universitaria Club universitari Saggio universitario Vita da matricola del college Alloggiamento universitario Intervista al college College Prep Classifiche universitarie Sport universitario App comune Community College Lettera di presentazione Dorm vita Azione precoce Decisione iniziale Imprenditoria extracurriculars FAFSA Aiuto finanziario Appello per aiuti finanziari Per i genitori Anno da matricola Anno sabbatico GMAT Sovvenzioni GRE Atleti delle scuole superiori Società d'onore Sindrome di Imposter stage Colloquio Lavoro Ricerca di lavoro Leadership Lettere di raccomandazione Majors Suggerimenti per la memoria Salute Mentale Networking Nutrizione Lezioni online Strategie di classe online Ricerca lavoro pandemica Pagare per il college Pagare la scuola di specializzazione Personal Finance Dichiarazioni personali Raggiungi le scuole CV SAT Borse di studio Giustizia Sociale Test standardizzati Vita da studente Prestiti studenteschi Student Success Consigli di studio Saggi supplementari Test facoltativo Transfer Transizione al college Viaggi Volontariato Perché noi saggio