Secondo uno studio, i farmaci dimagranti su prescrizione Ozempic e Weyovy sono collegati a una rara condizione di cecità

Uno studio innovativo condotto da Mass Eye and Ear ha collegato i popolari farmaci dimagranti, Ozempic e Wegovy, a un aumento del rischio di una condizione oculare rara ma grave. La ricerca sottolinea l’importanza delle discussioni medico-paziente sui potenziali rischi.

I popolari farmaci dimagranti Ozempic e Wegovy, entrambi marchi di semaglutide, sono stati collegati a un aumento del rischio di una condizione oculare potenzialmente accecante, secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori di Mass Eye and Ear. Le scoperte, pubblicato nel numero del 3 luglio di JAMA Ophthalmology, mostrano un aumento significativo del rischio di sviluppare neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica (NAION) tra i pazienti a cui sono stati prescritti questi farmaci.

Semaglutide ha guadagnato un uso diffuso per la gestione del diabete di tipo 2 e per facilitare la perdita di peso, soprattutto dopo la sua approvazione come Ozempic nel 2017 e come Wegovy nel 2021. Tuttavia, il nuovo studio indica che i pazienti che assumono questi farmaci corrono un notevole rischio di NAION, una condizione che può causare la perdita improvvisa e permanente della vista in un occhio.

"L'uso di questi farmaci è esploso in tutti i paesi industrializzati e hanno fornito benefici molto significativi in ​​molti modi, ma le discussioni future tra un paziente e il suo medico dovrebbero includere NAION come potenziale rischio", Joseph Rizzo, autore principale dello studio e direttore del del Servizio di Neuro-Oftalmologia del Mass Eye and Ear e anche professore della Harvard Medical School, ha detto in a comunicato stampa.

In questo studio, i ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche di oltre 17,000 pazienti presso il Mass Eye and Ear negli ultimi sei anni. I pazienti sono stati classificati in base alla diagnosi di diabete o obesità e separati in gruppi a seconda che fosse stato loro prescritto semaglutide o altri farmaci per la perdita di peso o per il diabete. Il confronto ha rivelato che i pazienti diabetici trattati con semaglutide avevano una probabilità quattro volte maggiore di ricevere la diagnosi di NAION, mentre coloro che erano in sovrappeso o obesi avevano un aumento più di sette volte maggiore.

La NAION, sebbene relativamente rara, può verificarsi fino a 10 persone su 100,000. È caratterizzato da un ridotto flusso sanguigno alla testa del nervo ottico, che spesso porta a una perdita irreversibile della vista. Sfortunatamente, al momento non esistono trattamenti efficaci per NAION, il che rende i risultati ancora più critici per i pazienti e gli operatori sanitari.

“I nostri risultati dovrebbero essere considerati significativi ma provvisori, poiché sono necessari studi futuri per esaminare queste domande in una popolazione molto più ampia e diversificata”, ha aggiunto Rizzo. "Si tratta di informazioni che non avevamo prima e dovrebbero essere incluse nelle discussioni tra i pazienti e i loro medici, soprattutto se i pazienti hanno altri problemi noti del nervo ottico come il glaucoma o se è preesistente una significativa perdita della vista dovuta ad altre cause."

L'ipotesi per questo studio è emersa alla fine dell'estate 2023 quando a tre pazienti del Mass Eye and Ear, tutti trattati con semaglutide, è stata diagnosticata la NAION nella stessa settimana. Ciò ha richiesto un’indagine più approfondita e un successivo studio osservazionale per esplorare il potenziale legame tra semaglutide e NAION.

Lo studio deve affrontare alcune limitazioni, tra cui una popolazione di studio prevalentemente bianca e un numero relativamente piccolo di casi NAION nel periodo di sei anni. Inoltre, i ricercatori non sono stati in grado di verificare se i pazienti assumessero costantemente i loro farmaci o se i loro modelli di utilizzo influissero sul rischio.

Nonostante queste limitazioni, la ricerca evidenzia la necessità di studi più estesi per confermare questi risultati ed esplorare ulteriormente i potenziali rischi associati a semaglutide. Poiché la popolarità di questi farmaci per la perdita di peso continua ad aumentare, comprendere la loro gamma completa di effetti diventa sempre più importante sia per i professionisti medici che per i pazienti.