La Rete Università

Ricostruire l'istruzione superiore per migliorare i risultati di carriera degli studenti

Con l'avvicinarsi del semestre autunnale, una domanda generale è se i college e le università, molti dei quali si sono rivolti a modelli di insegnamento online, saranno in grado di offrire agli studenti un'istruzione che li preparerà e li qualificherà per carriere sicure e fruttuose.

Mentre COVID-19 ha indubbiamente peggiorato le cose, il sistema educativo post-secondario degli Stati Uniti ha, per anni, affrontato sfide finanziarie e programmatiche. A volte, per ragioni che sfuggono al loro controllo immediato, le istituzioni hanno aumentato i prezzi delle tasse scolastiche e, a volte, non sono più in sintonia con le richieste del mercato del lavoro.  

Di conseguenza, anche coloro che si diplomano spesso hanno difficoltà a trovare un impiego utile e vengono lasciati con migliaia di dollari in prestiti agli studenti da rimborsare. Allo stesso tempo, i datori di lavoro in alcuni settori hanno lottato per attirare lavoratori qualificati.

Quindi, non è sufficiente concentrarsi solo sulle interruzioni immediate di COVID-19. Invece, dovrebbero essere compiuti sforzi per rinnovare l'intero sistema di istruzione post-secondaria, sostengono gli autori di a nuovo rapporto pubblicato dal Comitato per lo sviluppo economico, una parte del think tank apartitico e senza scopo di lucro The Conference Board.

"I responsabili politici, i leader aziendali e gli educatori non devono solo affrontare l'interruzione a breve termine della pandemia, ma anche trasformare il modo in cui formiamo la futura forza lavoro", ha affermato Lori Esposito Murray, presidente del CED, in un comunicato stampa. "Devono spostare la nazione verso un sistema di accesso più ampio e conveniente e migliori risultati individuali in cui le imprese, i fornitori di istruzione, il governo e i singoli studenti siano tutti in grado di partecipare più pienamente all'impresa cooperativa di preparazione e supporto della forza lavoro".

Gli autori hanno diversi suggerimenti su come i responsabili politici, i leader aziendali e gli educatori possono mitigare i danni economici causati dalla pandemia COVID-19, rinnovando al contempo l'efficacia a lungo termine dell'istruzione superiore. 

Aumento del finanziamento federale

Innanzitutto, gli autori chiedono al governo federale di fornire ulteriori finanziamenti agli istituti di istruzione superiore per continuare a contribuire a compensare i costi di aggiustamento economico imposti dal COVID-19. 

"Data l'importanza di molti istituti di istruzione superiore come datori di lavoro, esportatori e contributori alla forza economica regionale e alla produttività a lungo termine - così come i rendimenti pubblici all'istruzione avanzata - un tale investimento può essere ben giustificato", hanno scritto gli autori. 

Hanno aggiunto, tuttavia, che i responsabili delle politiche dovrebbero "pensare bene" all'invio di più denaro alle istituzioni che erano "fondamentalmente deboli" prima della pandemia. 

Gli autori hanno invece suggerito di allocare aiuti per migliorare la qualità dell'istruzione negli istituti, come i college della comunità, che sono più adatti a migliorare i risultati di carriera del maggior numero di studenti in modo economico ed efficace. 

Promuovere l'innovazione

Gli autori del rapporto prevedono che, sulla scia della pandemia, i lavoratori che sono stati licenziati, licenziati o che hanno subito un taglio significativo delle loro ore cercheranno opportunità di istruzione per espandere le loro competenze. 

Ma questi individui hanno bisogno di un percorso educativo che possano permettersi, che possa essere completato in tempi relativamente brevi e di cui possano fidarsi per prepararli a un lavoro che sia sufficientemente remunerativo per sostenere le loro famiglie. 

"Troppo pochi istituti di istruzione post-secondaria - che siano college o fornitori non tradizionali - attualmente e in modo credibile soddisfano queste esigenze", hanno scritto gli autori. 

Quindi, ancora una volta, gli autori hanno esercitato pressioni sui politici, i leader aziendali e gli educatori per colmare questa lacuna. In particolare, hanno suggerito che college, università e altri fornitori di istruzione dovrebbero concentrarsi sul miglioramento delle opzioni di istruzione online. 

In mezzo alla pandemia COVID-19, l'istruzione online non ha ricevuto troppa pubblicità. Infatti, 78 per cento degli studenti universitari ritiene che l'apprendimento online non sia efficace quanto l'insegnamento tradizionale di persona. 

Ma l'istruzione online ha i suoi vantaggi, in particolare per coloro che hanno orari stretti e famiglie da sostenere. E, come tutte le cose, può essere migliorato. 

"Anche se, in media, le esperienze di formazione online non sono ancora all'altezza del loro potenziale per fornire un'istruzione di alta qualità con flessibilità per quanto riguarda l'ubicazione fisica degli studenti, la velocità di progresso e la comodità di programmazione, molto può essere imparato dai migliori o dai più programmi innovativi ", hanno scritto gli autori. 

"I responsabili delle politiche dovrebbero catturare e incorporare l'apprendimento nella corrente principale dell'istruzione attraverso una valutazione rigorosa, flessibilità normativa e legislazione di supporto", hanno aggiunto. "Con molti istituti di istruzione ad ampio accesso come i college della comunità che pianificano semestri solo online in autunno, i progressi nell'efficacia di tali modelli dovrebbero essere attentamente monitorati".

Aumentare la trasparenza e la responsabilità

Gli autori di questo rapporto hanno sollevato ancora una volta una maggiore trasparenza e responsabilità - un concetto a lungo sostenuto da molti nell'istruzione superiore. 

"Gli studenti e le loro famiglie hanno bisogno di una chiara comprensione di ciò che stanno acquistando in termini di qualità e risultati occupazionali attesi, a quale prezzo e rispetto ad altre alternative", hanno scritto gli autori. "Hanno bisogno dei tipi di protezione dei consumatori - dalla disinformazione e dalle pratiche predatorie - desiderati nelle transazioni con alte poste in gioco simili in termini di tempo e guadagni futuri".

Vale la pena notare che esistono alcuni strumenti di trasparenza. Il Dipartimento dell'Istruzione degli Stati Uniti College Scorecard, ad esempio, consente agli studenti di confrontare i programmi degli istituti, i costi, i tassi di ammissione, i risultati e altro ancora. Tuttavia, per alcune istituzioni, allo strumento mancano dati cruciali, in particolare sui guadagni e sui risultati occupazionali. 

Aumentare la collaborazione tra imprese e istituzioni post-secondarie

Le imprese dovrebbero svolgere un ruolo importante nell'aiutare a plasmare i programmi educativi amministrati dalle istituzioni post-secondarie, hanno suggerito gli autori. In questo modo, i corsi offerti dalle istituzioni rifletteranno continuamente le richieste del mercato del lavoro in tempo reale. 

"Gli incentivi delle imprese e dei partecipanti al programma post-secondario sono spesso strettamente allineati", hanno scritto gli autori. "Proprio come i datori di lavoro sperano che studenti e tirocinanti completino i programmi con le competenze richieste e pertinenti che desiderano, molti studenti e tirocinanti accedono a programmi con l'obiettivo di migliorare le loro opzioni di carriera e la traiettoria dei guadagni".

La Rete Università