"Invito all'azione" di oltre 200 leader mondiali per ridurre la perdita di biodiversità

Un gruppo di oltre 200 leader che rappresentano istituzioni finanziarie globali, governi e società di tutto il mondo hanno pubblicato congiuntamente un "Call to Action", chiedendo alla comunità internazionale di intensificare gli sforzi per proteggere la biodiversità, ridurre la perdita di biodiversità e migliorare gli standard di sforzi di mitigazione della biodiversità.

Il "Call to Action" è stato rilasciato dal Programma di compensazioni aziendali e della biodiversità (BBOP) durante quest'anno Settimana del capitale naturale (Novembre 26-30) quando le principali organizzazioni di tutto il mondo si sono riunite a Parigi, in Francia, per discutere di una serie di questioni legate allo sviluppo sostenibile.

Il BBOP è una collaborazione internazionale tra aziende, governi, istituzioni finanziarie e organizzazioni della società civile, che promuovono lo sviluppo sostenibile per ottenere senza perdite nette o un guadagno netto di biodiversità.

Il modello di sviluppo sostenibile del BBOP segue la gerarchia di mitigazione, definita come evitamento, minimizzazione, riabilitazione / ripristino e compensazione.

"I governi e le imprese affrontano un vero dilemma: come sostenere lo sviluppo, in modo che le persone abbiano accesso a cibo, materiali, energia, infrastrutture e posti di lavoro, preservando la biodiversità?" Kerry ten Kate, il direttore del BBOP, ha dichiarato in una nota.

“Tutti sono alla ricerca di approcci pratici. Gli strumenti e le risorse BBOP forniscono il know-how, ma molti dei nostri colleghi hanno emesso l'urgente "invito all'azione" per sollecitare gli sviluppatori e i decisori ad agire ", ha continuato.

La "Call to Action" arriva in un momento in cui la perdita di biodiversità è in aumento a causa della distruzione degli habitat degli animali da parte dell'attività umana e dei cambiamenti climatici. Il World Wildlife Fund's 2018 Living Planet Report mostra un declino complessivo del 60 percentuale nelle popolazioni di specie tra 1970 e 2014.

A questo punto, il principale fattore di perdita di biodiversità è stata la perdita di habitat dovuta allo sviluppo umano e ai progetti infrastrutturali, ma ci si aspetta che queste perdite continuino e probabilmente diventeranno più estreme con il peggioramento dei cambiamenti climatici.

Alcuni esperti prevedono una crisi della biodiversità che potrebbe prendere milioni di anni da cui riprendersi, incidendo su una miriade di specie, da rane a uccelli di gli insetti, E tutto il resto.

L '"invito all'azione" fornisce linee guida che i governi, le società, le istituzioni finanziarie, le banche multilaterali, le organizzazioni per la conservazione, il mondo accademico e i membri della società civile devono seguire per proteggere la biodiversità. Chiede inoltre alle persone di tenere le proprie istituzioni in conto per garantire che le linee guida siano seguite con trasparenza e integrità.

Questo è il BBOP messaggio:

"Questo invito all'azione sollecita l'azione della comunità internazionale, dei governi, delle società e della società civile per intensificare gli sforzi per ridurre la perdita di biodiversità e migliorare lo standard delle misure di mitigazione, comprese le compensazioni della biodiversità. Stabilisce il visione di uno sviluppo appropriato nel posto giusto, pianificato per ottenere un guadagno netto nella biodiversità, e intrapreso con integrità secondo standard elevati. Si avvia azioni specifiche per governi, società, istituzioni finanziarie, banche multilaterali e altri donatori, organizzazioni per la conservazione e università e membri della società civile. "(enfasi nell'originale)

Ray Victurine, il direttore del business e dell'iniziativa di conservazione presso la Wildlife Conservation Society, è ottimista riguardo al futuro della biodiversità e agli sforzi di organizzazioni come la BBOP.

"" Ci sono già risultati incoraggianti nel migliorare la mitigazione degli impatti dello sviluppo sulla biodiversità ", ha affermato in una nota.

"In 2014, i paesi di 39 avevano leggi o politiche esistenti che richiedevano che" nessuna perdita netta "o persino un" guadagno netto "di biodiversità avvenissero attraverso il processo di sviluppo economico. Oggi, oltre 100 paesi richiedono o abilitano misure simili ", ha continuato.

Victurine ha sottolineato che importanti iniziative per attenuare la perdita di biodiversità sono già state prese da istituzioni di tutto il mondo. Ha notato che le istituzioni finanziarie 94 e membri del Equator Principles Association hanno stabilito condizioni di salvaguardia per il finanziamento di progetti che non richiedono alcuna perdita netta di habitat naturale e un guadagno netto in habitat critici. Sessanta grandi imprese hanno anche assunto impegni pubblici o dichiarato aspirazioni alla protezione della biodiversità.

Joshua Berger di CDC Biodiversité, una filiale del gruppo Caisse des Dépôts et Consignations, ha anche sottolineato il ruolo guida che queste istituzioni possono svolgere nella riduzione della perdita di biodiversità e ha preso atto dell'impatto degli sforzi del BBOP per promuovere la causa.

"Le aziende e le istituzioni finanziarie stanno diventando sempre più interessate a misurare i loro impatti e le dipendenze sulla biodiversità", ha affermato Berger in una nota.

"La mappatura degli impatti lungo la catena del valore e gli investimenti diventeranno presto una priorità", Marc Abadie, il presidente di CDC Biodiversité, ha aggiunto in una nota. "Il lavoro svolto dal BBOP per chiarire concetti e fornire strumenti e tabelle di marcia verso un futuro di guadagno netto è molto utile."

La Rete Università