Joe Biden 2020

Joe Biden 2020 - Sull'istruzione superiore e 6 altri problemi chiave

Joe Biden di certo non è nuovo alla politica. Prima di diventare il 47 ° vicepresidente degli Stati Uniti, ha rappresentato il Delaware nel Senato degli Stati Uniti per 36 anni, dal 1973 al 2009. Fino a quando Biden ha annunciato la sua candidatura, molte persone si sono chieste se il 76enne avesse il desiderio di candidarsi. ufficio. Ma per Biden, non ha mai avuto scelta. Considera le elezioni del 2020 come la "battaglia per l'anima di questa nazione".

Il suo annuncio video ricorda la reazione del presidente Trump alla manifestazione di supremazia bianca 2017 a Charlottesville, in Virginia, in cui un giovane contrappeso è stato ucciso. "C'erano persone molto belle da entrambe le parti", ha detto Trump.


"E in quel momento, sapevo che la minaccia per questa nazione era diversa da qualsiasi altra che avessi mai visto in vita mia", dice Biden nel video.

“Siamo in una battaglia per l'anima di questa nazione. Credo che la storia guarderà indietro a quattro anni di questo presidente ea tutto ciò che abbraccia come un momento aberrante nel tempo. Ma se diamo a Donald Trump otto anni alla Casa Bianca, cambierà per sempre e fondamentalmente il carattere di questa nazione - chi siamo - e io non posso restare a guardare ciò che accade ".

Ecco cosa significa Joe Biden:

1. Joe Biden sull'istruzione superiore

  • College gratuito

Biden ha espresso il suo sostegno al college gratuito di quattro anni in 2015. In un altro discorso recente, ha spiegato i dettagli del suo piano. Sostiene che il suo programma di college gratuiti costerebbe $ 6 miliardi ogni anno, e sarebbe pagato eliminando la "scappatoia di base", che essenzialmente consente agli eredi di ereditare per evitare di pagare le imposte sulle plusvalenze su beni ereditati come gli stock e terra.

  • Community College

Biden è stato un convinto sostenitore di rendere il community college gratuito per un bel po 'di tempo. In 2015, è stato al fianco del presidente Obama nel richiedere finanziamenti per rendere gratuiti due anni di community college per studenti a basso reddito. Sua moglie Jill ha passato il tempo a insegnare nei college della comunità e li chiama "Il segreto meglio custodito d'America. "Serve come presidente onorario della Campagna Promise del Collegio, un'organizzazione che si è impegnata a rendere la comunità universitaria gratuita una realtà in tutti gli stati 50. Se lei diventa la First Lady, ci sono buone probabilità che la community college gratuita sia in cima alla sua lista.

  • Prestiti studenteschi

L'ex vicepresidente assume un atteggiamento più moderato approccio per risolvere la crisi del prestito studentesco. Non perdonerà tutti i prestiti agli studenti, ma semplificherebbe i piani di rimborso basati sul reddito.

Sotto una presidenza Biden, i laureati che guadagnano meno di $ 25,000 non avranno alcun pagamento di prestiti studenteschi e non matureranno alcun interesse sui loro prestiti. Tutti gli altri pagheranno non più del 5 percento del loro reddito discrezionale per i prestiti. E dopo 20 anni, coloro che hanno "effettuato pagamenti in modo responsabile" vedranno perdonato il resto dei loro prestiti.

2. Joe Biden sulla giustizia sociale

  • Disparità di reddito

Biden riconosce la necessità di affrontare la disuguaglianza di reddito, ma ha esitato a sostenere idee progressiste, come ad esempio Andrew YangIl reddito di base universale, o una forte tassa sul ricco uber che è supportato da alcuni dei suoi concorrenti democratici, tra cui Elizabeth Warren, Bernie Sanders, E altri.

Invece, ha mostrato sostegno per idee più moderatamente progressiste come l'espansione dei crediti d'imposta per le persone a basso reddito e l'aumento del salario minimo $ 15 un'ora.

“Amo Bernie, ma non sono Bernie Sanders. Non credo che 500 miliardari siano la ragione per cui siamo nei guai ", ha detto Biden in a Discorso di 2018. "Mi metto nei guai con la mia festa quando dico che i ricchi americani sono patriottici quanto i poveri".

  • Diritti LGBT

Biden è stato un lungo periodo sostenitore del matrimonio gay, poiché crede che "in America, tutti hanno il diritto di essere trattati con dignità e rispetto, indipendentemente da chi sono o da chi amano".

Ma il suo sostegno va oltre il matrimonio gay. Il suo discorso suggerisce che spingerebbe per tutto il legislatore inteso ad espandere i diritti LGBT.

In 2018, la Fondazione Biden ha lanciato un campagna inteso a sensibilizzare sull'importanza dell'accoglienza familiare e comunitaria dei giovani LGBT, intitolata "As You Are".

"Sono così orgoglioso di annunciare che la Fondazione Biden ha lanciato questa campagna", ha detto Biden in una nota. "Useremo le nostre risorse per evidenziare i danni del rifiuto familiare e per promuovere la ricerca, le migliori pratiche e le storie personali per mostrare con forza il valore significativo dell'accettazione della famiglia".

  • Giustizia Criminale

In passato, Biden è stato duro con il crimine. Negli 1990, ha sostenuto le leggi del crimine che stabiliscono leggi severe in materia di condanne penali e, secondo alcuni, escalation incarcerazione di massa e guerra alla droga.

Tuttavia, Biden ha riconosciuto le sue azioni come errori.

In un discorso recente Alla colazione Martin Luther King Jr. del National Action Network a Washington, DC, Biden ha fatto riferimento a un disegno di legge sul crimine del 1994 che stabiliva rigorosi standard di condanna alla prigione dicendo: "È stato un grosso errore quando è stato commesso. Abbiamo pensato, ci è stato detto dagli esperti, che il crack non torni mai indietro, era in qualche modo fondamentalmente diverso. Non è diverso. Ma ha intrappolato un'intera generazione. "

"C'è qualcosa che dobbiamo ammettere - non tu - noi, l'America bianca, dobbiamo ammettere, c'è ancora un razzismo sistematico e passa quasi inosservato a tanti di noi", ha aggiunto.

3. Joe Biden sull'ambiente

  • Cambiamento climatico

Biden è un convinto sostenitore della lotta contro il cambiamento climatico. Nel suo recente rilasciato piano climatico, ha l'obiettivo di eliminare le emissioni nette di carbonio degli Stati Uniti da parte di 2050. Per fare ciò, suggerisce che il governo federale dovrebbe investire $ 1.7 trilioni nella ricerca sull'energia pulita, tra le altre cose, nei prossimi anni 10, che sostiene potrebbe essere finanziato riducendo i tagli alle imposte sulle società.

Come vicepresidente, ha aiutato l'amministrazione Obama a entrare negli Stati Uniti nell'accordo di Parigi. (L'amministrazione Trump successivamente ritirato la nazione dall'accordo di Parigi).

E in 1986, Biden ha introdotto un bolletta del clima - primo nel suo genere - che ha invitato il presidente a istituire una task force per la ricerca sul clima globale.

  • Sostenibilità e energia pulita

Biden ha espresso il suo sostegno alla necessità di passare alle energie rinnovabili, ma l'ex vicepresidente è stato riluttante ad andare fino a sostenere il rappresentante di Alexandria Ocasio-Cortez (DN.Y.) New Deal verde.

In un indirizzo 2019, tuttavia, Biden lodato le città e le città 100 che si sono impegnate a 100 per cento di energia rinnovabile pulita. Ciò è coerente con la sua posizione in 2015.

"Il nostro futuro energetico è in energie rinnovabili più pulite ed economiche, e tutti voi comprendete che gli investimenti in energia pulita hanno fornito rendimenti finanziari e sociali," Biden disse in 2015.

4. Joe Biden sull'immigrazione

Per quanto riguarda l'immigrazione, Biden sembra stare nel mezzo. Ha denunciato l'idea di Trump di costruire un muro di confine. Ma in 2006, allora, il senatore Biden votato a favore dei Secure Fence Act, che finanzierebbe la costruzione di una recinzione 700-mile lungo il confine tra Stati Uniti e Messico.

Mentre serviva come vice presidente, tuttavia, Biden era un convinto sostenitore del programma DACA (Deferred Action for Childhood Arrivals), che protegge i bambini che sono stati portati illegalmente negli Stati Uniti.

E in una recente discussione all'Università della Pennsylvania, Biden ha respinto le politiche sull'immigrazione di Trump, detto"Si tratta di xenofobia. Questo non è salutare. "

5. Joe Biden su Marijuana

Biden si oppone alla maggioranza dei suoi concorrenti democratici per quanto riguarda la legalizzazione della marijuana. Non vuole vedere la marijauna legalizzata, poiché la considera una "droga di passaggio".

In un'intervista 2010, Biden disse, "C'è una differenza tra mandare qualcuno in prigione per poche once e legalizzarlo. La punizione dovrebbe adattarsi al crimine. Ma penso che la legalizzazione sia un errore. Continuo a credere che [la marijuana] sia una droga da accesso. "

Certo, 2010 è stato molto tempo fa, e molti politici hanno cambiato la loro opinione in merito a marijauna da allora. Ma Biden deve ancora farlo.

6. Joe Biden su Gun Control

Biden supporta controlli universali in background e il divieto di armi d'assalto e riviste ad alta capacità. Ha anche detto che avrebbe sostenuto a programma federale di riacquisto di armi da fuoco

Ma il controllo delle armi non è un argomento nuovo per l'ex vicepresidente. Per decenni ha spinto per una legislazione legislativa più severa. In 1989, lui sponsorizzato un conto che metterebbe al bando nove fucili d'assalto, incluso l'AR-15. In 1993, ha votato a favore del Brady Bill, che stabiliva un periodo di attesa di cinque giorni sugli acquisti di pistole. E dopo la sparatoria di Sandy Hook su 2012, Obama ha creato Biden capo di una task force affrontare il problema della violenza armata.

7. Joe Biden su Net Neutrality

Biden ha un record misto sulla neutralità della rete. Ha ricoperto il ruolo di vicepresidente in un'amministrazione che ha sostenuto con forza le leggi sulla neutralità della rete volte a proteggere i diritti dell'individuo verso una connessione Internet gratuita e aperta. Tuttavia, come senatore, Biden era riluttante a sostenere la legislazione sulla neutralità della rete. In 2006, lui sembrava scettico di neutralità della rete, suggerendo che non c'era un grande bisogno per questo. Per quanto riguarda la sua potenziale presidenza, sembra sicuro affermare che la neutralità della rete non sarà una sua priorità.

La Rete Università