Gli ingegneri trovano il modo per inviare e ricevere messaggi attraverso la pelle

Invece di ricevere informazioni tramite smartphone, un giorno i messaggi potrebbero essere inviati e letti attraverso la pelle di una persona, secondo le novità riparazioni.

Gli ingegneri della Purdue University, che lavorano con i ricercatori del MIT e di Facebook, hanno sviluppato una tecnica che può insegnare alla gente a interpretare i messaggi non verbali attraverso una manica del braccio che invia alla pelle segnali aptici, come una sensazione di ronzio.

Lo studio ha scoperto che utilizzando i fonemi, o le unità distinte di suono 39 all'interno della lingua inglese, i partecipanti al test erano in grado di interpretare i segnali ronzanti in modo efficiente.

"Sono entusiasta di questo ... immagina un futuro in cui sei in grado di indossare una manica che ti mandi discretamente messaggi - attraverso la pelle - in momenti in cui può essere scomodo guardare un messaggio di testo" Hong Tan, un professore di ingegneria elettrica e informatica all'Università di Purdue e ricercatore capo, ha detto in una nota.

Tan è anche il fondatore e direttore di Purdue's Laboratorio di ricerca dell'interfaccia aptica.

Che cos'è la comunicazione tattile?

La comunicazione aptica si riferisce al modo in cui le persone interagiscono attraverso il senso del tatto.

Mentre ricerche precedenti hanno dimostrato che la comunicazione vocale attraverso la pelle è realizzabile, è stato storicamente difficile addestrare le persone a interpretare i messaggi in inglese attraverso segnali non verbali.

Ma ora i ricercatori hanno trovato il successo con un sistema che traduce i fonemi inglesi in modelli di simulazione aptica sulla pelle.

Lo studio

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno selezionato 100 parole inglesi comuni, come "asso", "chiave", "scarpa", "ginocchio" e "tutto", e le hanno trascritte ognuna nei fonemi inglesi 39.

Ad esempio, la trascrizione del fonema per "asso" sarebbe "AY" e "S."

Quindi, i ricercatori hanno raccolto due gruppi di soggetti 12: un gruppo focalizzato esclusivamente sull'apprendimento basato sui fonemi e un altro focalizzato sull'apprendimento basato sulle parole.

Il gruppo di apprendimento basato su fonemi ha appreso simboli aptici per 10 minuti al giorno, 10 giorni consecutivi, utilizzando solo fonemi prima di apprendere le parole specifiche 100 presentate come sequenze di fonemi.

Al contrario, il gruppo di apprendimento basato sulla parola ha imparato i simboli tattili imparando le parole complete sin dal primo giorno.

Ogni partecipante utilizzava un bracciale in materiale che circondava l'avambraccio dal polso fino al gomito. Lo strumento presentava fattori 24 che, quando stimolati, emettevano vibrazioni contro la pelle che cambiavano qualità e posizione in base ai fonemi che stava segnalando.

Ad esempio, i suoni delle consonanti K, P e T erano sensazioni stazionarie su diverse aree del braccio, mentre le vocali erano indicate da simulazioni che si muovevano su, giù o attorno all'avambraccio.

I risultati

I ricercatori hanno scoperto che il metodo di apprendimento basato su fonemi ha avuto maggior successo e ha fornito un percorso più coerente per gli utenti da apprendere in un breve periodo di tempo.

"Con l'approccio dei fonemi, si imparano i simboli 39 corrispondenti ai fonemi 39 dell'inglese e si può quindi ricevere qualsiasi parola inglese composta da una serie di fonemi", ha detto Tan. "Con l'approccio basato sulle parole, i partecipanti intelligenti hanno capito presto che ogni parola è composta da simboli che rappresentano i suoni, e hanno imparato così come i partecipanti con l'approccio fonema."

Ha spiegato che l'approccio basato sulla parola ha richiesto più tempo alla maggior parte delle persone per capire, il che ha rallentato del tutto il processo di apprendimento.

"A quel punto, erano un po 'indietro, la loro capacità di riconoscere i fonemi non era solida e le loro prestazioni di riconoscimento delle parole sono aumentate perché hanno continuato a confondere i simboli che rappresentano i fonemi", ha detto.

Con l'approccio fonema, i ricercatori hanno scoperto che almeno la metà dei soggetti poteva eseguire con precisione 80 percentuale, con due dei soggetti 12 che raggiungevano la precisione percentuale 90.

Applicazioni

I ricercatori prevedono che le comunicazioni attraverso la pelle andranno a beneficio di tutti, dai non udenti ai non vedenti e alle persone in viaggio.

"In definitiva, chiunque abbia o meno deficit sensoriali può indossare una tale manica per ricevere informazioni in movimento, specialmente quando leggere un messaggio non è sicuro o conveniente a causa di attività come la guida o la corsa", ha detto Tan.

La ricerca di un anno è stata finanziata da Facebook come mezzo per sviluppare nuove piattaforme di comunicazione.

"Stiamo collaborando con Facebook attraverso l'accordo di ricerca accademica sponsorizzato dell'azienda. Facebook è interessato allo sviluppo di nuove piattaforme per la comunicazione e la ricerca aptica che stiamo facendo è stata promettente ", ha detto Tan in una nota.

Tan ha detto che i prossimi passi della ricerca includono il collegamento della manica a un riconoscimento vocale automatico, lo sviluppo di una manica più leggera e indossabile e la continua formazione di persone che imparano più stringhe di parole.

La Rete Università