Il vertice delle Nazioni Unite sul clima dei giovani mostra promesse per il nostro futuro

Il vertice delle Nazioni Unite sul clima dei giovani mostra promesse per il nostro futuro

Il 21 settembre, giovani attivisti per il clima, innovatori, imprenditori, influencer e pionieri di tutto il mondo si sono riuniti presso la sede delle Nazioni Unite a New York per il primo UN Youth Climate Summit. 

In modo imponente, questi giovani leader hanno preso la parola nella camera del Consiglio di amministrazione fiduciaria e nelle aree circostanti per ispirare il cambiamento, mostrare le loro soluzioni climatiche e fare pressione sui funzionari eletti. 

"La crisi climatica ed ecologica è la crisi politica del nostro tempo, è la crisi economica del nostro tempo ed è la crisi culturale del nostro tempo", ha detto Bruno Rodriguez, un attivista del clima argentino di 19, durante il cerimonia di apertura. 

"Molte volte, sentiamo che la nostra generazione sarà la responsabile per affrontare i problemi che gli attuali leader hanno creato", ha continuato, "e non aspetteremo passivamente di diventare quel futuro. Ora è il momento per noi di essere leader. "

Il vertice è arrivato appena un giorno dopo il Global Climate Strike, ispirato all'attivista climatica svedese 16, Greta Thunberg, che aveva un'affluenza di oltre 4 milioni di persone in tutto il mondo. 

Venerdì sciopero Future, Battery Park, New York
Venerdì sciopero Future, Battery Park, New York
Immagine: The University Network

"Ieri milioni di persone in tutto il mondo hanno marciato e chiesto azioni concrete sul clima, in particolare i giovani", ha dichiarato Thunberg al Vertice delle Nazioni Unite per i giovani. “Abbiamo dimostrato di essere uniti. E che noi giovani siamo inarrestabili ".

Greta Thunberg riempie la bottiglia d'acqua riutilizzabile prima di parlare al vertice della gioventù delle Nazioni Unite
Immagine: The University Network

L'inviato dei giovani dell'ONU Jayathma Wickramanayake ha elogiato i giovani attivisti per ciò che hanno già realizzato. 

"Immagina il potere del movimento che hai creato", ha detto, parlando a Thunberg, Rodriguez e altri. "I leader ora chiedono un posto al tuo tavolo!"

E dopo aver ascoltato i giovani attivisti, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres, che era il "listener keynote" dell'evento, ha preso un momento per ammettere i difetti della sua generazione. 

"La mia generazione finora non è riuscita in gran parte a preservare la giustizia nel mondo e a preservare il pianeta", ha detto. “La mia generazione ha un'enorme responsabilità. È la tua generazione che deve renderci responsabili per assicurarci di non tradire il futuro dell'umanità ".

Al di fuori della Camera di amministrazione fiduciaria, in tende vicino al Rose Garden delle Nazioni Unite, altri giovani leader climatici di tutto il mondo hanno partecipato a panel che coprivano un'ampia varietà di argomenti, dalle iniziative politiche all'attivismo sui social media, al consumismo sostenibile e altro ancora. 

In una tenda, Nanoua Ewekia, orgogliosa residente di Tuvalu, una piccola nazione insulare e coordinatrice del consiglio nazionale dei giovani della nazione, ha spiegato alcuni dei passi che il suo paese sta compiendo per affrontare il cambiamento climatico, uno dei quali è il suo desiderio di istituire un parlamento giovanile garantire che le opinioni dei giovani siano incluse nel processo decisionale e nella pianificazione. 

"A Tuvalu, i giovani ci sono tutti attivisti per i cambiamenti climatici perché possono vedere cosa sta realmente accadendo nel nostro paese", ha detto Ewekia. A causa dell'innalzamento del livello del mare, causato dai cambiamenti climatici, Tuvalu sta rapidamente scomparendo. 

Nanoua Ewekia (seconda da sinistra) che spiega i passi che sta compiendo il suo paese
Immagine: The University Network

In una tenda separata, a soli 20, l'attore americano e attivista per i cambiamenti climatici Luke Mullen ha esortato i giovani a utilizzare i social media e altre piattaforme online per incoraggiare i loro coetanei ad agire contro i cambiamenti climatici, cosa che fa da tempo. 

"Quello su cui mi sono veramente concentrato è portare quanti più giovani possibile a questo movimento, attraverso i social media, attraverso la sensibilizzazione - attraverso ogni piattaforma possibile", ha detto Mullen. "La parte più grande di questo movimento è riunirsi e unirsi a qualcosa di più grande di noi."

Vertice ONU sul clima giovanile
Luke Mullen parla al vertice delle Nazioni Unite sul clima per i giovani
Immagine: The University Network

Poco dopo, un altro giovane attore e attivista per il clima Joshua Rush è salito sul palco per spiegare come una tassa sul carbonio potrebbe aiutare a risolvere alcuni dei problemi più urgenti degli Stati Uniti, vale a dire il debito studentesco. 

"Siamo in grado di concentrare i soldi che provengono da una tassa sul carbonio per questioni specifiche. Negli Stati Uniti, uno che continua a emergere è il debito studentesco ", ha detto Rush. "Se mettiamo in atto un'imposta sul carbonio e un'imposta sul patrimonio in questo momento, potremmo eliminare il debito studentesco per ogni americano".

Per molti dei giovani leader che hanno partecipato al vertice di sabato, il cambiamento climatico è la questione più urgente al mondo. L'inazione mette a repentaglio il loro futuro. Quindi, invece di sedersi pigramente e aspettare che i leader adulti agissero, questi giovani appassionati hanno deciso di prendere in mano la situazione.

E, infine, vengono ascoltati. 

Thunberg, che è riconosciuto a livello globale come leader del movimento attivista per il clima giovanile, ha salvato la maggior parte delle sue parole per i leader mondiali al vertice sul clima delle Nazioni Unite di settembre 23. In un discorso emotivo, ha avvertito i leader mondiali, "Ti guarderemo".  

"Gli occhi di tutte le generazioni future sono su di te", ha continuato Thunberg. “E se scegli di fallire, ti dico: non ti perdoneremo mai. Non ti lasceremo andare via con questo. Proprio qui, proprio ora, è dove tracciamo la linea. Il mondo si sta svegliando e il cambiamento sta arrivando, che ti piaccia o no. ” 

La Rete Università