La Rete Università

L'ascesa delle borse di studio per il gioco collegiale e gli eSport

I giocatori accaniti i cui genitori li tormentano per aver giocato troppo ai videogiochi ora possono chiedere: "Sto giocando per migliorare il mio gioco e ottenere una borsa di studio per il college." Esports è una forma di competizione organizzata e multiplayer di videogiochi giocata per gli spettatori.

Le persone che sentono parlare di esports per la prima volta potrebbero beffarsi. Ma la realtà è che non è solo l'industria dello sport in generale, ma anche college e università di tutto il paese che stanno adottando gli sport come sport per atletica leggera.

A gennaio 2017, la Big Ten Network (BTN), una rete sportiva americana dedicata alla copertura di sport collegiali, ha collaborato con Riot Games, uno sviluppatore di videogiochi americano noto per la "League of Legends", a lancia la stagione ufficiale del college "League of Legends" di BTN. La prima stagione ufficiale comprendeva le scuole 12 e le sue finali sono state trasmesse su BTN.

Fino ad oggi, università e college 70 in tutto il paese si sono uniti alla National Association of Collegiate Esports, un'associazione di soci senza scopo di lucro organizzata dalle università associate per far avanzare i videogiochi come uno sport universitario legittimo. 

"Le università e le università devono adattarsi alle nuove tendenze dei loro studenti e questo è ciò che stiamo vedendo con gli sport universitari", ha detto Mark Deppe, il direttore di recitazione di UC Irvine Esports, il primo programma al mondo di esports in un'università pubblica con la prima nazione arena dedicato agli sport UC Irvine offre attualmente borse di studio nella quantità di $ 5,610 per "League of Legends" e $ 2,500 per i giocatori di "Overwatch".

Come altri sport tradizionali popolari, gli sport esporta hanno un'enorme base di fan. Mentre 22.3 milioni e 103.4 milioni di persone hanno guardato rispettivamente le 2018 Winter Olympics e 2018 Super Bowl, 360 milioni di persone hanno guardato 2017 League of Legends Mid-Season Invitational.

Newzoo, un servizio di analisi dei dati che copre gli eSports, prevede che gli eSports raggiungeranno i 380 milioni di telespettatori e genereranno $ 905.6 milioni di entrate nel 2018. Quindi gli eSports potrebbero essere la prossima grande fermata per il pubblico sportivo.

Reclutare i migliori giocatori

Proprio come reclutano giocatori per altri sport tradizionali, college e università come l'Ashland University stanno reclutando i migliori giocatori.

"In questo momento, stiamo costruendo per la competizione, come una squadra di atletica", ha detto Joshua Buchanan, capo allenatore di Ashland University Esports. "Credo che il programma di eSport di maggior successo si basi sulla formazione di una comunità".

Ashland prima ha annunciato il suo intento di competere in esports intercollegiate a febbraio. A partire da questo autunno, l'università offre fino a $ 4,000 per anno in borse di studio esports.

Ashland è la prima università ad aggiungere "Fortnite", un videogioco che ha lanciato lo scorso autunno e sta rapidamente guadagnando popolarità in tutto il mondo, al suo programma di esportazione. La squadra "Fortnite" di Ashland parteciperà al suo primo torneo il prossimo mese.

"In questo momento la nostra preparazione per questo torneo consiste di almeno 3-4 ore di gioco insieme ogni notte. Poi torniamo indietro e guardiamo alcuni replay delle partite ", ha detto Josh Marchand, un main tank di" Overwatch "e una matricola in arrivo ad Ashland con un obiettivo importante nella sicurezza informatica.

Oltre a "Fortnite", le squadre di varsity e junior varsity di Ashland gareggeranno nella "League of Legends", "Overwatch", "Hearthstone "," CS: GO "," Starcraft 2 "e" Rocket League ".

È davvero uno sport?

Ma solo perché è di tendenza, rende uno sport uno sport?

Per definizione, uno sport comporta tutte le forme di sforzo fisico e abilità da parte di individui o squadre in competizione l'uno con l'altro per l'intrattenimento ai partecipanti e, se del caso, agli spettatori. Per le persone che possono solo pensare a piedi che corrono e mani che palleggiano quando si tratta di sforzi fisici e abilità, gli sport possono non essere mai uno sport.

Tuttavia, se consideri la tua attività cerebrale come una forma di sforzo fisico e abilità, gli esport hanno un senso. Proprio come ogni altro sport tradizionale, gli sport esporta richiedono una pianificazione strategica, un'esecuzione abile e un coordinamento di squadra per vincere la partita.

"Come squadra, se avessimo tempo prima delle partite o durante il giorno, programmeremmo le pratiche in modo da poterci riscaldare non solo individualmente, ma come squadra ", ha detto Behrod Baghai, leader nel gioco e supporto principale di" Overwatch " e un giovane che studia scienze della sanità pubblica alla UC Irvine.

Secondo Baghai, la meccanica, la comunicazione, il coordinamento, l'esecuzione e la costruzione di teoria sono solo alcune delle molte abilità richieste da esports.

In termini semplici, l'unica differenza tra uno sport tradizionale e gli esports potrebbe essere la parte del corpo che i giocatori usano per giocare. In effetti, molti giocatori di sport professionistici trascorrono ore in palestra per continuare dicendo che un corpo sano fa una mente sana.

Tra opinioni divergenti, in 2017, il Comitato Olimpico Internazionale riconosciuto la crescente popolarità degli esportatori e la possibilità futura per gli sport europei di essere considerati uno sport olimpico.

Prima delle Olimpiadi di 2018 PyeongChang, gli eventi sponsorizzati della fiera sponsorizzati da Intel e cinque giocatori di sport professionistici sudcoreani si sono uniti alla più grande festa mondiale dello sport camminando nella staffetta della Torcia Olimpica.

"Le persone stanno iniziando a comprendere il livello di abilità, tenacia, comunicazione e pensiero critico necessari per competere al più alto livello", ha detto Deppe.

Perché ora?

Ci possono essere molte ragioni per cui le università si uniscono al movimento degli sport. Ma il più grande è il passaggio generazionale. Poiché anche la generazione più quotata di millenari sta invecchiando, la generazione relativamente più giovane e più recente, Generation Z sta diventando la principale popolazione del college.

Per coloro che sono cresciuti usando Siri e Facebook e vedendo le auto che guidano da soli nelle strade, il concetto di sportività si presenta naturalmente come un altro tipo di sport.

Non si tratta tanto di sapere se uno sport sia o meno uno sport, ma che tu sia un fan o meno, proprio come preferisci il basket al calcio.

"Molti studenti / adulti della fascia di età compresa tra 18 e 24 giocano a esports / videogiochi in generale, quindi c'è una grande richiesta", ha detto Baghai.

Inoltre, più che mai, molti studenti universitari potenziali e attuali aspirano a lavorare nel settore tecnologico, che è percepito come redditizio e innovativo. Sapendo che non solo attrarranno studenti di talento, ma faranno anche il salto di qualità nel settore, gli amministratori universitari e universitari sono disposti a concedere borse di studio ai giocatori.

"Le scuole vogliono creare diversità nel campus", ha detto Buchanan. "Questo è un buon modo per farlo. Penso che si tratti di pensare al futuro. Pensano che gli sport continueranno a crescere e se possono iniziare presto e diventare uno dei primi college a supportare l'industria, ciò andrà a beneficio solo loro ".

La vecchia generazione spesso si preoccupa della mancanza di contatti sociali tra i giovani. Anche se le loro preoccupazioni non dovrebbero essere trascurate, non dovrebbe essere l'intera storia degli esports.

In effetti, gli eSport più popolari sono molto social. Giochi come "League of Legends" e "Fortnite" sono fortemente basati sulla formazione di comunità e sul lavorare insieme. Questo è il motivo per cui tutti gli eport a livello collegiale coinvolgono più giocatori.

"Penso che ora le persone si stanno rendendo conto che ci sono molti benefici, sia socialmente che psicologicamente, e forse per le tue carriere. Se finisci per ottenere una borsa di studio per giocare a sport esporti o finisci per trovare un lavoro nel settore ", ha detto Buchanan. "E penso che più si espanda, più lo stereotipo di un giocatore seduto nel seminterrato, giocando da solo, questo sparirà".

Mentre è pronto per il semestre autunnale, il team di sport di Ashland è entusiasta di unirsi a molti altri college e università a conferenze regionali e nazionali e spero di creare una comunità con una buona sportività.

Se lo sport è uno sport o un gioco, una cosa è chiara. Questo è il futuro

Altre borse di studio esports

La Robert Morris University, Illinois, fu la prima università americana ad offrire borse di studio di gioco fino a 50 per cento di lezioni e 50 per cento di vitto e alloggio, con borse di studio disponibili per il semestre autunnale 2014.

Molti altri college e università hanno seguito l'esempio.

A partire da un programma pilota di successo nella caduta di 2016, l'università battista sud-ovest era uno dei primi 15 università nel paese per offrire sport come un programma di atletica varsity, offrendo borse di studio fino a $ 10,000.

In 2017, l'Università dello Utah è diventata la prima scuola Power 5 ad offrire borse di studio per videogiochi. La sua squadra di giocatori 33, ognuno dei quali riceve $ 1,000 all'anno, è completamente finanziato dal programma di sviluppo del design di videogiochi di Entertainment Arts and Engineering. In futuro, l'università spera di offrire borse di studio complete e costruire un'arena di gioco.

Proprio il mese scorso, l'Università della California, Berkeley, uno dei campioni più frequenti nei tornei di esports, ha attraversato due pietre miliari: creando il loro primo centro comunitario esports e collaborando con Riot Games dare borse di studio di importo variabile alla squadra "League of Legends".

Queste sono solo alcune delle borse di studio disponibili. I giocatori interessati a esplorare le borse di studio di esportazione possono fare clic qui per trovare più borse di studio per esports.

La Rete Università