La Rete Università

Come smettere di procrastinare

Ognuno ha il proprio approccio unico allo studio e al completamento dei compiti. Ci sono nottambuli, mattinieri, studiosi di maratone, velocisti e l'elenco potrebbe continuare. Ogni stile e approccio di studio specifico è valido. Ma una cosa è certa. Se stai aspettando abitualmente fino all'ultimo minuto, non stai massimizzando il tuo accademico potenziale. 

Questo articolo approfondisce la psicologia dietro al motivo per cui procrastiniamo e offre suggerimenti per aiutarti a smettere di procrastinare.

Perché procrastiniamo? 

La risposta non è così semplice o universale come potresti pensare. Può sembrare drammatico, ma procrastinare è molto più complesso della pura pigrizia. 

"Le persone usano spesso il termine procrastinazione, ma è molto reale e ha conseguenze molto reali" disse Dr. Joseph Ferrari, professore di psicologia alla DePaul University. 

"La procrastinazione è una tendenza a ritardare l'inizio o il completamento di un'attività desiderata fino al punto di provare disagio", ha aggiunto. “Porta a modi di essere disfunzionali e ad una ridotta qualità della vita. Procrastinare non è la stessa cosa che aspettare, rimandare o ritardare ".

mentre alcuni ricerca suggerisce che da qualche parte tra l'80 e il 95 per cento degli studenti possa procrastinare, Ferrari suggerisce che fino a una persona su cinque sono procrastinatori cronici. 

"Rimandiamo tutti le cose", ha detto al presidente William McCown, decano associato del College of Business and Social Sciences e professore di psicologia presso l'Università della Louisiana a Monroe Associazione americana di consulenza (ACA). "Ma quando rimandiamo le cose che sono davvero nel nostro miglior interesse per completare e lo facciamo abitualmente, allora è più di una cattiva abitudine o un problema di stile di vita".

Esistono tutti i tipi di fattori di ostacolo che possono influenzare la tua capacità o desiderio di completare il tuo lavoro in modo tempestivo. 

Mentre la procrastinazione è stata a lungo considerata come un prodotto di una cattiva gestione del tempo, un numero crescente di ricerche suggerisce che sia scarsa gestione emotiva gioca un ruolo più importante. 

Rachel Eddins, una consulente professionista abilitata che gestisce uno studio di consulenza di gruppo a Houston, ha detto ad ACA che alcuni dei motivi più comuni per cui le persone procrastinano includono la paura del fallimento, la frustrazione, l'insicurezza e l'avversione a un determinato compito. Ha detto che la procrastinazione può essere il risultato di vari problemi di salute mentale, tra cui ADHD, disturbi alimentari, perfezionismo, ansia e depressione. 

Per superare efficacemente la procrastinazione, è importante riflettere su se stessi e sviluppare una comprensione delle ragioni per cui la procrastinazione è diventata un problema per te. Da lì, puoi adottare un approccio attivo al cambiamento.

8 suggerimenti per smettere di procrastinare

Ecco otto suggerimenti per appianare queste tendenze di procrastinazione e aumentare la produttività.  

1. Datevi scadenze e ricompense

Al liceo, all'università e oltre, i tuoi impegni saranno impegnativi. A volte, avrai dozzine di incarichi in scadenza in un breve lasso di tempo. 

Quindi, per evitare di essere sopraffatto, devi darti delle scadenze. Queste dovrebbero essere diverse dalle date di scadenza incluse nei programmi che ti danno i tuoi insegnanti o professori. Vuoi programmare tutti i compiti che hai per ogni classe specifica nello stesso calendario. In questo modo, non corri il rischio di dover accumulare più progetti, esami e documenti contemporaneamente. 

Dopo aver completato un incarico, concediti una ricompensa. Vai al tuo ristorante preferito, trascorri una giornata senza fare nulla o trascorri un po 'di tempo con i tuoi amici. Quando si tratta di superare la procrastinazione, si sa che sono ricompense particolarmente piccole motivatori efficaci.

2. Perdona te stesso per aver procrastinato in passato

Ricerca mostra che gli studenti che si perdonano per procrastinare in passato hanno meno probabilità di procrastinare in futuro. Perdonare te stesso aiuta ad alleviare i sensi di colpa o l'ansia che potrebbero peggiorare e portare a procrastinare in futuro. 

Ma c'è una linea sottile tra il perdono costruttivo e il darsi un passaggio per essere un fannullone. Perdona sempre te stesso con il desiderio di migliorare, non il desiderio di rimanere lo stesso. 

3. Circondati di persone produttive

Molto semplicemente, le persone sono influenzate da coloro che le circondano. Se trascorri il tuo tempo con colleghi che lavorano abitualmente, è più probabile che tu faccia lo stesso. E puoi controllarti a vicenda per ritenerti responsabile a vicenda. 

In alternativa, se le persone intorno a te rimandano i loro compiti all'ultimo minuto, c'è una maggiore probabilità che anche tu rimandi il tuo lavoro. 

4. Evita le distrazioni

Come studente delle superiori o dell'università, sei sempre circondato da distrazioni. In ogni momento, probabilmente ci sarà qualcosa che preferiresti fare piuttosto che sederti e lavorare sui compiti scolastici. Quindi, la chiave per evitare le distrazioni è semplicemente allontanarti da esse. 

Adotta un approccio equilibrato alla gestione della tua vita sociale. Mentre uscire con i tuoi amici e la tua famiglia è importante, lo è anche la scuola. E quando ti siedi per lavorare sui compiti, metti via il telefono, resisti alla tentazione di aprire schede non correlate sul tuo computer e dedica il tuo tempo e le tue energie al completamento del compito da svolgere. 

5. Avere obiettivi specifici

Le persone sono motivate dagli obiettivi. Quando hai un obiettivo specifico, è più facile sviluppare un piano per raggiungerlo. Tuttavia, se i tuoi obiettivi sono troppo astratti, il percorso diventa sfocato e i tuoi livelli di motivazione iniziano ad affondare.

Avere un'idea di dove mirare a stare nei prossimi cinque e dieci anni. Crea obiettivi specifici a breve termine per aiutarti ad arrivarci. Ad esempio, invece di dire che vuoi smettere di perdere i compiti a casa, stabilisci un piano per sederti alle 10:6 ogni sera per controllare l'elenco delle cose da fare e completare i compiti necessari.

6. Sii coraggioso ma pragmatico 

Gli psicologi hanno legato la paura del fallimento alla procrastinazione. In un ambiente scolastico, questo si tradurrebbe in rimandare un foglio perché forse inconsciamente hai paura di ricevere un voto mediocre o una reazione del tuo insegnante o professore. 

Anche se superare la paura è più facile a dirsi che a farsi, è utile sapere che il liceo e l'università mirano al miglioramento. Se le persone nascessero sapendo tutto ciò che hanno bisogno di sapere, non ci sarebbe bisogno di istruzione. 

7. Non lasciare che le tendenze perfezioniste si intromettano

Come dice il proverbio, non lasciare che il perfetto sia il nemico del bene. La perfezione è soggettiva, il che la rende impossibile da raggiungere. E quando stai cercando di raggiungere l'impossibile, potresti ritrovarti a camminare sull'acqua rimandando completamente il compito. 

Quelli con tendenze perfezioniste spesso evitano di fissare piccoli obiettivi perché non li vedono come "abbastanza buoni" o come modi per raggiungere i loro obiettivi più ampi, ha detto Eddins ad ACA. 

Quindi, lavora più duramente che puoi per fare il meglio che puoi. E sappi che il meglio che puoi fare è abbastanza buono. 

8. Prenditi una pausa

No, questo non è contraddittorio. La procrastinazione non è la stessa cosa del tempo libero organizzato. Quando procrastini, ne sei consapevole. Non puoi goderti appieno l'attività o il tempo libero a cui stai dando la priorità prima del tuo lavoro perché la sensazione opprimente di paura si è attaccata alla parte posteriore della tua testa. Prenditi del tempo libero quando hai una pausa nel tuo programma. E trascorri il tuo tempo in un modo sano. Portarsi al passo sonno. Buon divertimento costruttivo. Resta al passo con i vecchi amici o fai un viaggio. 

Conclusione

Adotta misure per affrontare la procrastinazione ogni giorno. Stabilisci scadenze personali per gli incarichi e fissa gli obiettivi di carriera anni prima del tempo. Agisci su passi per migliorare te stesso e non aver paura di fallire. Che lo si voglia ammettere o meno, la procrastinazione ha radici più profonde della pura pigrizia. Superare la procrastinazione è un processo difficile ma incredibilmente gratificante.

La Rete Università