La Rete Università

Come rimborsare i prestiti studenteschi - Intervista a Barry Coleman, VP of Counseling and Education Programs, NFCC

TUN si incontra con Barry Coleman, vice presidente dei programmi di consulenza e istruzione presso la National Foundation for Credit Counseling (NFCC), per discutere suggerimenti su come rimborsare i prestiti agli studenti.

TUN: Barry, grazie mille per esserti unito a noi. 

COLEMAN: Sono contento di essere con te oggi. 

Per cominciare, quando gli studenti dovranno iniziare a rimborsare i prestiti studenteschi? Fa differenza se si tratta di prestiti studenteschi federali o privati?

Quindi, la maggior parte dei prestiti agli studenti ha un periodo di grazia che inizia quando uno studente si laurea, scende al di sotto dell'iscrizione a metà tempo o lascia del tutto la scuola. 

Quel periodo di grazia è in genere di 180 giorni, o sei mesi, al massimo prestiti agli studenti federali. In riferimento a prestiti privati, i periodi di grazia potrebbero variare in base al prestatore. Alcuni prestiti studenteschi privati ​​richiedono il pagamento non appena il prestito viene erogato, mentre altri potrebbero avere un periodo di grazia fino a sei mesi. Quindi, è meglio che i mutuatari controllino con i loro prestatori di prestiti privati ​​o con i loro contratti di prestito per determinare quando devono iniziare a rimborsare quei prestiti privati. 

Grande. Quindi, cosa dovrebbero fare gli studenti prima di laurearsi, o mentre sono ancora in quei periodi di grazia, per assicurarsi di essere in grado di ripagare i loro prestiti studenteschi una volta che devono?

Sicuro. È un'ottima domanda. Prima di tutto, gli studenti dovrebbero assicurarsi di aver compreso i termini dei loro prestiti. 

Possono farlo acquisendo familiarità con la cambiale fornita quando hanno accolto per la prima volta il prestito. Se non hanno la cambiale o l'hanno smarrita, possono chiederne una copia al loro responsabile dei prestiti - sia che si tratti di prestiti federali o privati ​​- per familiarizzare con questo. 

Ora, la cambiale preciserà tutti i requisiti del mutuatario e del prestatore, inclusi i termini di rimborso. Se i mutuatari hanno domande, dovrebbero contattare i loro servicer per le risposte. 

I mutuatari dovrebbero anche iniziare a sviluppare piani di gioco per ripagare i loro prestiti prima che i pagamenti diventino dovuti, acquisendo una comprensione di come questi pagamenti di prestito si adatterebbero ai loro budget complessivi. 

Direi anche che se i mutuatari hanno la capacità di effettuare pagamenti di qualsiasi importo per i prestiti agli studenti mentre sono a scuola o in un periodo di grazia, dovrebbero farlo. Sebbene ciò non sia necessario, contribuirà a ridurre il saldo e a risparmiare gli interessi a lungo termine. 

Grande. Quindi, una volta che i mutuatari iniziano a rimborsare i prestiti agli studenti, hai qualche consiglio per aiutarli a rimanere aggiornati?

Sicuro. Si consiglia ai mutuatari di prestare molta attenzione al saldo dei prestiti ogni mese. In genere, i loro estratti conto saranno disponibili online e questo aiuta a garantire che i pagamenti vengano applicati in modo accurato e aiuta il mutuatario a mantenere la consapevolezza di ciò che deve. 

I mutuatari dovrebbero anche attenersi a un budget per assicurarsi di essere in grado di soddisfare tutti i loro obblighi finanziari. Ciò include il rimborso dei prestiti agli studenti. 

Si consiglia inoltre ai mutuatari di iscriversi a programmi di addebito automatico per rimborsare i prestiti. Ciò contribuirà a garantire che i pagamenti siano puntuali ogni mese. Con i prestiti federali, così facendo risparmierebbero anche un quarto per cento sul tasso di interesse sui prestiti agli studenti. Quindi, questo è un grande vantaggio. 

Direi anche che i mutuatari sono incoraggiati a pagare il più possibile per contribuire a ripagare i prestiti il ​​più rapidamente possibile. Prima viene estinto un prestito, più denaro può risparmiare un mutuatario, poiché gli interessi maturano nel tempo. 

Inoltre, i mutuatari di prestiti studenteschi federali dovrebbero visitare il sito Web del Dipartimento della Pubblica Istruzione e utilizzare il strumento di simulazione del rimborso questo è disponibile. Ora, questo è uno strumento davvero eccezionale e consentirà al mutuatario di rivedere le varie opzioni di rimborso per determinare quale sia la migliore per la propria situazione. Non solo fornisce gli importi del pagamento mensile, ma mostra anche quanto tempo ci vuole per estinguere un prestito nell'ambito di un determinato piano di rimborso e l'importo totale degli interessi che il mutuatario pagherebbe per la durata del prestito per ciascuno. È davvero un ottimo strumento. Può essere trovato su studentaid.gov. 

Grande. Quindi, per coloro che attualmente stanno lottando per rimborsare i prestiti agli studenti, hai qualche consiglio per rendere le cose più facili? 

Sicuro. Direi che dovrebbero iniziare rivedendo i loro budget complessivi per determinare se spendono in eccesso per elementi discrezionali che potrebbero rendere difficile l'adempimento dei loro obblighi di prestito studentesco. Cerca di tagliare le spese ove possibile. Spesso, ci sono aree nel budget di qualsiasi consumatore in cui potrebbero essere in grado di apportare alcune modifiche per liberare più denaro. 

Ora, se questo non fornisce un sollievo sufficiente, è consigliabile che contattino i loro gestori di prestiti per discutere le loro situazioni, poiché potrebbero essere disponibili piani di rimborso inferiori che li aiuterebbero temporaneamente mentre le loro situazioni migliorano. Soprattutto con i prestiti agli studenti federali, è disponibile un'ampia varietà di opzioni di rimborso. Potrebbero non essere così tanti con i prestiti studenteschi privati. 

Tuttavia, i mutuatari dovrebbero sapere che se sono in grado di ridurre i pagamenti attraverso un piano di rimborso diverso, in genere ciò significa che ci vorrà più tempo per rimborsare il prestito e sarà più costoso nel tempo. Quindi, dovrebbe essere vista come una strategia a breve termine. Man mano che le loro situazioni migliorano, possono certamente cambiare i loro piani di rimborso e pagare di più. 

Si raccomanda inoltre che i mutuatari rivedano periodicamente la loro situazione per determinare quando potranno permettersi di effettuare pagamenti più elevati per ritirare i prestiti più rapidamente. 

Grande. Quindi, ci siamo persi qualcosa? Hai altri suggerimenti che vorresti offrire ai mutuatari che non ho chiesto?

Sicuro. Direi che, nel caso in cui i mutuatari stiano lottando e non siano in grado di trovare soluzioni alle loro difficoltà finanziarie, dovrebbero contattare un consulente per i prestiti agli studenti certificato NFCC per assistenza.

I consulenti per i prestiti agli studenti della NFCC sono formati per rivedere la situazione di un mutuatario in modo olistico e per aiutare a trovare soluzioni per aiutare un mutuatario a tornare sulla buona strada per adempiere ai propri obblighi finanziari. 

I mutuatari possono contattare un consulente di prestito studentesco certificato NFCC su nfcc.org o chiamando il numero 1-800-406-6322. 

Grande. Grazie, Barry, per esserti unito a noi oggi. 

Felice di farlo. Grazie. 

Questa intervista è stata modificata per chiarezza. Guarda il video completo qui.

La Rete Università